Stampa la pagina | Close Window

FIAT, CHE SIA UN UOMO NUOVO

Stampato da: Alidicarta.it
Categoria: AUTORI DI ALIDICARTA
Nome del Forum: Salotto letterario
Descrizione del forum: Argomenti vari di letteratura sui quali esprimere il proprio parere.
URL: http://www.alidicarta.it/forum/forum_posts.asp?TID=205
Data di Stampa: 14/Dec/2017 alle 5:20am


Topic: FIAT, CHE SIA UN UOMO NUOVO
Postato da: paolina
Soggetto: FIAT, CHE SIA UN UOMO NUOVO
Postato in data: 07/Oct/2012 alle 8:46am

FIAT, CHE SIA UN UOMO NUOVO


da: «Fra me e l’anima»
- dal turpiloquio alla sublimazione -

Se guardo il cielo

perdo il senso dell’infinito,

avverto un concepito, immutabile,

un bosone impazzito distrusse un universo:

quando fu l’inizio di questo,

siamo noi l’ultimo traguardo…

è oggetto d’un dibattito razionale.

 

Qualcuno sa,

saperlo anche noi a che serve,

bianco e nero ed è arcobaleno,

acqua a saturare nubi e sarà pioggia,

nulla possiamo contro il nefasto,

siamo appena arrivati a sbirciare,

ma, abbiamo sperimentato ogni ignominia.

 

É in noi la dottrina d’essere niente,

d’ogni conseguenza legge è del sussidio

affinché sia il traguardo, e, poi…

siamo stati concepiti puri, soggetti all’incanto,

affascinabili, scoprire è solo pane per la mente,

ma, il senso della disperazione è indizio del capitolare,

siamo dotati d’ogni istinto.

 

Immagino così una tavola rotonda

ove la materia, visibile e invisibile,

progettò la vita in Terra, ancora in evoluzione,

s’invitò a sedersi la genìa matematica,

l’esperienza d’un vissuto,

vero è il ruotar di pianeti morti:

chi ancora ha fulcri vitali da’ vita.

 

E’ troppo semplice, mortificante ragionare,

siamo refrattari all’umiltà, non è virtù del ricercatore,

ripetiamo le prove di chi fallì,

siamo meccanismi sperimentati,

solo un quarto del cervello usiamo,

appena, appena, intralciamo la morte,

strano, siamo consci che essa E’.

 

[Come Loro! Ecco perché il credo dell’Immortalità,

fulcro di Felicità era per Loro, che hanno avuto tutto.

In noi l’eco d’un desiderio assaporato.

Sono ancora in vita, ibernati, abbiamo il loro DNA,

tra noi gli eredi d’un mondo nuovo?]

 

Salire e scendere è l’andamento umano,

senso dell’empirismo sono le piramidi di Giza,

i monoliti di Baalbek, l’obelisco Benben,

popoli sapienti ha lasciato semenze,

tracce ancora illeggibili…, no, non dobbiamo sapere,

siamo prototipi, cadenzate le fasi d’avanzamento,

chiamiamo fantasia il sesto senso,

ma, è immaginabile l’inesistente?

 

Taci Anima mia, sei Idea astratta d’un dio, che fu Uomo.


(Cry ho postato bene come Nuovo Topic?)

 




Stampa la pagina | Close Window