Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


L'incoscienza di un mondo vecchio
Scritto da Claudio51
Categoria: Poesia - Altro
Scritto il 10/10/2018, Pubblicato il 10/10/2018 22:51:15, Ultima modifica il 10/10/2018 22:51:15
Codice testo: 10102018225114 | Letto 222 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina Pagina precedente 2/4 Pagina seguente

[...]
che non vuol porger l'altra guancia a l'offesa



arrogante nella sua mente ipertesa
ma timoroso di dover turbar il sorriso
di un altro mio fratello nato con la luce del Paradiso,
ma timoroso nel contempo
di dover arrecare a mia volta offesa
anche se per una giusta causa
che vuol premiare
la profondità dello spirito
senza danno portare
col vento dell'amore
che batter fa tanto il cuore,
nel rispetto dei valori umani
sacri ne l'oggi come nel domani,
e di ogni altro essere
che popola questa Terra e cerca benessere.

C'è un giorno nel quale avrei voluto odiare
ma il mio animo non contemplava certe sozzità
e allora ho ringraziato Dio per quello che mi da
e anche per quello che non mi da...
Ho richiamato l'amore facendo un patto
che nemmeno l'eternità potrà dissolvere.

C'è un giorno nel quale
avrei voluto il gelo dell'inverno
per proteggermi dalla canicola
di giornate troppo apriche,
e un giorno nel quale
avrei voluto immergere il mio corpo
nel caldo dell'estate
per proteggermi dal freddo e da l'oppressione
di cieli cenerini che turban la ragione,
che non lascian filtrar nemmeno un istante
la gioia de l'oro de sol festante,
che esalta cieli azzurri
e il fiorir di nuovi amori,
ma poi ho capito che ogni stagione è necessaria
a rinnovar la vita e l'ossigeno dell'atmosfera,
sempre con pro e contro,
ma non ci si può lamentar sempre e comunque

Torna alla prima pagina Pagina precedente 2/4 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it