Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


L'ULTIMA SERA (QUARTO E ULTIMO ATTO)
Scritto da GIUFOR
Categoria: Narrativa - Altro
Scritto il 10/07/2018, Pubblicato il 10/07/2018 12.51.29, Ultima modifica il 11/07/2018 17.20.32
Codice testo: 1072018125129 | Letto 398 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore GIUFOR:
RACCONTO REALE-IMMAGINARIO IN QUATTRO PARTI CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA (CAMEO) DELLO SCRITTORE ROBERTO SAVIANO

Torna alla prima pagina Pagina precedente 2/4 Pagina seguente

[...]
nel mezzo dell'incrocio lo sbalordito Gesualdo, scesero due uomini



da una macchina (l'altra macchina nel frattempo retrocedeva per
defilarsi e controllare la strada con un solo uomo alla guida)
dall'apparente età di 25/30 anni, lo scaraventarono fuori dall'abitacolo
e incominciarono a riempire di botte con calci e pugni il povero
Gesualdo che era ancora incredulo per quello che gli stava succedendo,
uno dei due gli disse: "Professò vi avevamo avvisato" e ancora pugni
e calci, Gesualdo da tale violenza barcollando cadde a terra, mentre uno
dei due lo alleggeriva di orologio e portafogli, doveva sembrare
un'aggressione a scopo di rapina, ormai Gesualdo era una maschera
di sangue, la candita camicia era diventata tutta rossa, riuscì a dire solo
e con un filo di voce..."che state facendo" uno dei due non soddisfatto
gli conficcò una lama del coltello nel costato destro, nonostante l'altro suo
compare non fosse d'accordo, nel frattempo Giuditta sconvolta e impietrita
aveva assistito a tutta la scena, disperata salì sul motorino gridando:
"NO, NO, NO, LO STATE UCCIDENDO, NO, NON DOVEVA ANDARE COSI'
NON ERA QUESTO QUELLO CHE MI AVEVATE DETTO" agitata e tremante
prese il suo telefonino nuovo di zecca e di ultima generazione che le era
stato regalato e riuscì a comporre il 112 dei carabinieri, poi subito lo buttò
per aria, poi ancora, si mise una mano nella tasca dei jeans, tirò fuori 300
euro e buttò anche quelli in aria, sempre più disperata correva follemente
dicendosi: "cosa ho fatto, cosa ho fatto, l'ho tradito, l'ho tradito, NO, NO, NO"
inevitabilmente perse il controllo del motorino e si spiaccicò con un violento
urto contro l'enorme tronco di un albero che era adiacente al ciglio della strada,
Giuditta "la scariota" morì sul colpo.
Contemporaneamente una pattuglia dei carabinieri che perlustrava la zona più
lontana dal luogo dell'accaduto, si recò come da segnalazione della centrale
operativa immediatamente sul posto, vide tutta la raccapricciante scena
dell'aggressione che era ancora in atto, i carabinieri fecero fuoco, i due risposero
al fuoco (nel frattempo l'altra macchina defilata subito scappò, ma il conducente
sarebbe stato ben presto catturato durante la notte) ma furono subito colpiti
gravemente, i carabinieri presero atto di quella orribile e cruente scena, chiamarono
subito un'ambulanza del vicino poliambulatorio distante due chilometri dall'incrocio
e due chilometri prima di Calvi Risorta, i tre erano ancora vivi, ma le loro condizioni
apparvero subito gravissime, furono momentaneamente adagiati su tre lettini in
una stanza del pronto soccorso nell'attesa poi di essere urgentemente trasferiti
all'ospedale Civile di Caserta, non ci arrivarono mai, spirarono poco dopo tutti e tre
nel pronto soccorso, il Professore Gesualdo Cristonini era morto..........................
.................................................................................................................................

Passarono diversi anni, il gruppo del compianto Professore Gesualdo Cristonini

Torna alla prima pagina Pagina precedente 2/4 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it