Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


IL MATRIMONIO MANCATO
Scritto da Stefydr
Categoria: Altro
Scritto il 12/10/2016, Pubblicato il 12/10/2016, Ultima modifica il 12/10/2016
Codice testo: 12102016152819 | Letto 988 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore Stefydr:
PRIMO ATTO

Torna alla prima pagina 1/11 Pagina seguente


IL MATRIMONIO MANCATO
Registrato Siae n. 923439A

Un matrimonio salta all’ultimo momento, gli ex futuri sposi non si fanno vedere né in chiesa né a casa, il che lascia il dubbio su chi ha lasciato chi. Nello scoprire la verità un gruppo di donne legate alla ex futura sposa si confessano e parlano con ironia dei loro rapporti, del sesso e delle loro paure.
Protagoniste: DONNE da 35 a 50 anni, coetanee con vari tipi di relazioni disastrose
Bianca: Seria, single dedita alla carriera, un po’ bigotta
Agnese: Amica, madre e casalinga, un po’ tonta e succube del figlio e del marito
Deborah: Amica, separata con molte relazioni sessuali
Roberta: Sorella, più o meno felicemente in coppia
Cesira: Vicina di casa, schietta e verace

PRIMO ATTO
Casa addobbata pacchianamente come uno scherzo da matrimonio con carta igienica, coriandoli e palloncini. Le attrici entrano e si scontrano con gli scherzi e commentano sulla non appropriatezza degli stessi visto l’età degli sposi. Le donne sono vestite da matrimonio. Le azioni di supporto ai dialoghi si concentrano sulle pulizie della stanza, se necessario svuotare le buste e ricominciare a raccogliere o come scherzo o come distrazione.
Entrano Bianca, Agnese, Deborah
Bianca: Ma che casino, che confusione! Chi ha combinato questo disastro?
Bianca entra con difficoltà la segue Agnese fiera e Deborah divertita, mentre le prime due parlano Deborah tocca tutto e si ferma sui palloncini.
Agnese: E’ il trattamento standard da matrimonio. Primo, carta igienica sui mobili, secondo palloncini ed infine coriandoli come se piovesse!!!
Bianca: Standard per chi!?! Sembra carnevale invece che un matrimonio!!
Agnese: Ma noi abbiamo sempre fatto così, vero Deborah? Anche per te abbiamo decorato la casa in questo modo e ti era piaciuto, vero?
Deborah: Proprio uguale, ma avevo 20 anni ed ero una idiota!!
Bianca: Infatti è una cosa da ragazzini. Ti pare il caso di farlo in casa di Paolo e Giovanna? Lui è un manager e lei è una assistente universitaria? Ma vi immaginate che figura con il magnifico rettore ritrovarsi immerso nella magnifica carta igienica!!
Deborah: E perché secondo voi i colleghi giapponesi di Paolo saprebbero riconoscere la differenza tra questi palloncini… ritardante… stimolante… (toccandoli con fare da intenditrice) anatomico ultrasottile (e lo fa scoppiare) Ops.
Agnese: Non è colpa mia se si sono sposati con dieci anni di ritardo rispetto a tutti gli altri amici del gruppo, io ho conservato tutto in garage dall’ultimo matrimonio per ben 9 anni e 10 mesi.
Bianca: Potevi disfartene o farne uso.
Deborah: Già me la vedo Agnese andare alla Caritas con uno scatolone di “quei” palloncini (ride) Però questi sono di buona marca, resistenti, dopo dieci anni. (giocandoci)
Agnese: Non sono stata io a gonfiare “quei” palloncini, non li volevo neanche. E’ stato Piero a volerli, vedessi come rideva e poi che c’era da ridere.
Deborah: Forse ricordava i bei vecchi tempi!!
Agnese: In che senso?
Deborah: Beh, tuo marito da ragazzo era famoso per darsi da fare, o almeno per andare dietro a tutte!! Da giovani lui ed il mio ex uscivano tutte le sere. Ogni week end avevano il tavolo prenotato in discoteca!
Agnese: Tempi passati, adesso è felice a casa con me e con nostro figlio. Preferisce rimanere a casa, sul divano, con la televisione, … le pantofole, … il plaid… In effetti non gli piace proprio uscire!
Deborah: Neanche per un cinema o una passeggiata? Ma dai!! Da quanto tempo non uscite da soli, che non andate a vedere un film o al ristorante?
Agnese: Da quando è nato Giuseppe, è sempre stato un bambino agitato, è difficile portarlo fuori!!
Deborah: Ha 21 anni!!!
Agnese: Si ma è ancora il nostro bambino!!
Deborah: Forse questi potevi darli a lui!! Per evitare che il bambino faccia un bambino!!
Bianca: Piantala Deborah e datevi da fare! Io tolgo la carta igienica dai mobili, voi fate sparire quei palloncini ed i coriandoli!!
Deborah: Io mi occupo dei palloncini… o vuoi occupartene tu Agnese!!
Debora le tira un palloncino e lei lo evita schifata.
Deborah: Vieni qui Agnese, prendi questo.
Segue una piccola pantomima tra Deborah e Agnese, giocando con i palloncini, facendoli scoppiare e spargendo l’immondizia. Bianca guarda sconsolata poi esce di scena. Deborah buca un palloncino con uno spillone.
Agnese: Che peccato far scoppiare tutti questi palloncini! Mio figlio piangeva sempre da bambino quando si bucava il suo palloncino!

Torna alla prima pagina 1/11 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it