Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Prestiera a Gran Presidoro
Scritto da Amarella Scappai
Categoria: Altro
Scritto il 12/03/2016, Pubblicato il 12/03/2016, Ultima modifica il 12/03/2016
Codice testo: 123201685322 | Letto 593 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore Amarella Scappai:
Contro la chiusura delle scuole pubbliche villasaltesi (Sardegna)

1/1

Cave, oh Presidoro, da Ponente a Levante
piene ti razzian e vuoto ti lascian.
Venti impietosi con furia ti oltraggian
ed acque impetuose nulla ti grazian.
E la scorta non c'e' ma la scoria dov'e'?
Storia ce n'e' come ai tempi del re
tra sue scuole ampie e con tanti bebe'.
E se tu sei ben dritto tra gli uomini
e' vasta l'area che domini.
Ma se oltre costa un gran costo tu sei costi' come costui
quanto diritto c'e' nello strutto del senno altrui?
E allora, suvvia, tu che puoi
LASCIA*LO SCOLAR QUI DA NOI!
Eh... Eh ... eeetciu'!
Oh Gran Presidoro, la tua campanella
e' a Villa de Scolca con la sua guardianella?
Se Padre non sei e Figli non hai presta per tuoi sprecatori,
come ai tempi di Spesindeo che mai spese da reo,
quando di ansia non soffriva Bisanzio che non rimborsava con dracma il suo dazio
e senza alcun dramma tra odi e bei canti permise di udire lire sonanti
prive di conia maculanti.
Orsu', in cambio di iodio e silenzio non esser tu pozzo di odio e di ozio
poiché da oriente e con riti austeri
alcuno decise su basi di euri, anche in assenza di Renato tra i mauri.
E allora presta d'ora innanzi come se l'Altissimo ti fosse davanti
e non lasciarci soltanto gli avanzi di scarsi e roventi tesori colanti.
E non sottrarci bimbi indulgenti che ancor possan credere in noi per davvero
adesso nell'ira di alunni zero. Gnam

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it