Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


UN CANTO DI LIBERTA'
Scritto da DOMENICO DE FERRARO
Categoria: Narrativa - umoristico
Pubblicato il 26/06/2005, Ultima modifica il 26/06/2005
Codice testo: 13769632 | Letto 3748 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente



UN CANTO DI LIBERTA’



Era una bella giornata quella mattina il signor Picchio avrebbe dovuto recarsi presto a lavoro,ma causa una gomma
Sgonfia e nell’impossibilità di reperire un gommista
al più presto, decise di prendersi l’autobus.
Aspetto venti minuti sulla fermata, l’arrivo
del mastodontico mezzo pubblico.
Pieno sempre di gente proveniente dalle più lontane province .
Il tempo scorreva ,e un ritardo non sarebbe passato impunito.
Il signor Picchio ,non sapeva proprio cosa fare , e prese a desiderare di diventare un uccello e poter volare
dove gli pare per poter cosi giungere in orario in ufficio.
Pensa e ripensa ecco il signor Picchio divenire un magnifico canarino dalle piume colorate volare per il cielo tra le bianche nubi.
Volo così tanto che preso da quell’euforia di librarsi nel vento di scendere in picchiata e soprattutto di poter cantare un melodioso canto tale da incantare chiunque lo sentisse che prese altre strade ,e si diresse verso altri lidi. Dimenticando d’essere in ritardo di mezz’ora, cosa che la signora Vinceslao sua capo ufficio non avrebbe tollerato affatto per nulla cosa al mondo.
Il signor Picchio continuo a volare ,si sentiva felice come non mai poteva volare, cantare, dimenticare il grigiore della sua vita quotidiana recluso dietro una scrivania per tutto il giorno a selezionare documenti
da firmare e controllare.
Generoso il signor Picchio l ‘era sempre stato .
Ora libero nel cielo e felice come non mai pensò nella sua graziosa testolina piumata di rendere per un attimo
tutti gli altri felici come lui.
Quindi si fermò sopra un lampione nella grande
Piazza della sua città e incomincio a cantare.
Note dolcissime si diffusero nell’aria giungendo in ogni luogo entrando in ogni casa ufficio ,fabbrica ,ospedale ,caserma .
Ascoltando quella dolce melodia la gente si fermò estasiata
e volendo saper chi cantasse in quel modo così dolce e bello si precipito per strada a vedere.
La città si fermò in poco tempo , ingorghi di macchine
Una enorme folle in strada, non funzionava più nulla, le linee telefoniche fuori uso, un caos senza fine s’impossesso della città intera facendo scattare un allarme generale.
Di fronte a tanto disastro fù deciso di chiamare l’esercito
i vigili del fuoco, l’aeronautica la marina, tutte le forze dell’ordine per riportare l’ordine nella città
e trovar la causa d’un simile disastro.
Il signor picchio tramutato canarino continuava a cantare la sua aria melodica , ignaro di cosa
stesse capitando intorno, continuo a cantare, dimenticando
D’ andare in ufficio ma soprattutto d’essere un uomo
un impiegato di quinto livello a gli ordini della signora Vinceslao.
Cosa che a lui nella sua coscienza lo faceva sentir bene .
Cantò tanto che chiunque l’avesse udito sembrò divenire
Per un po’ buono e ubbidiente .
Passò presto quel caotico giorno e la causa di tanto disordine che l’aveva generato non fù mai compresa.
Intanto chiunque lo voglia, ancor oggi sé lo desidera può udire quel melodioso canto.
Basta saper ascoltare ,socchiudere un po’ gli occhi e allungare un po’ l’orecchio per sentir nel silenzio una dolce musica afferrarti e portarti via tra le nuvole

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it