Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Compagne di viaggio
Scritto da Cassandra
Categoria: Altro
Scritto il 14/11/2017, Pubblicato il 14/11/2017, Ultima modifica il 14/11/2017
Codice testo: 1411201719247 | Letto 100 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

Era una contrada dolce nel mio sogno
dove mi trovai quasi per magia.
Mille colori d'autunno
tingevano le colline
in stupenda armonia.

Era un paese sull'Appennino
ed accogliente la piazza
si apriva allo sguardo
con la torre civica e la loggia
in simbiosi antica.

Mi ritrovai nel centro
con passo bambino.
Era un sogno sì,
ma tutto sembrava reale e vicino.

Mi vennero incontro quattro donne.
La prima dallo sguardo brillante mi disse sorridendo:
“Finalmente sei tornata...Sono l'ironia”.

Si avvicinò mesta la seconda,
una lacrima negli occhi le brillava:
“ Eccomi a te.... Non mi riconosci? Sono la nostalgia”.

Incedeva con passo pensoso
la terza figura femminile.
Negli occhi una nube d'inquietudine.
Mi si fermò dinnanzi:
“Tu mi conosci a fondo come l'anima gemella.... Sono la solitudine”.

Era soave l'aria, un accenno di primavera.
La piazza dal fervido viavai
si era fatta deserta a sera.
Attesi a lungo
nel gioco d'ombre.
Mi venne vicino l'ultima donna
dallo sguardo profondo nei colori del mare:
“Ti cercavo.... E come immaginavo t'ho trovata....
Vieni con me: sono la malinconia”.

Mi svegliai alle prime luci dell'alba.
Il sogno era dileguato,
ma nella realtà qualcosa m'aveva lasciato.
Lungo il mio esistere quotidiano
incontrai diverse amiche:
l'ironia, la solitudine e la nostalgia.

Ma la compagna ideale
che m'ha seguito come un'ombra
nel viaggio di tutta una vita
è stata soltanto lei: la malinconia.




1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it