Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


“Movimenti Mortali”
Scritto da Gallimaco
Categoria: Opinione
Scritto il 14/04/2018, Pubblicato il 14/04/2018 23.24.24, Ultima modifica il 14/04/2018 23.24.24
Codice testo: 1442018232424 | Letto 37 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore Gallimaco:
Storia

1/1

“Movimenti Mortali”
Il terreno di Gettysburg era composto da Campi Coltivati che, nella parte Nord, formavano una bellissima zona pianeggiante con pochissimi alberi e attraversato da una lunga Via che portava da Carlisle fino proprio a Gettysburg. In quella zona, per sbarrare la strada a un eventuale Nemico proveniente da nord, non c’era nessun appiglio tattico eccezion fatta che per un modesto rilievo del terreno subito a nord delle Ultime Case di Gettysburg e ad est della Strada di Carlisle. Due chilometri a nord-ovest della cittadina c’è ancora una collinetta che si chiamava Oak Hill. Essa si chiama così perché ricoperta di querce e alta una trentina di metri sopra la pianura antistante la città di Gettysburg, che è da essa dominata in maniera totale. Dalla Oak Hill si diparte, fiancheggiando Gettysburg, una lunga dorsale che si estende per oltre 8 chilometri in direzione sud, coperta per lo più di boschi e con sparsi campi e prati. Essa va perdendo quota di mano in mano che corre verso mezzogiorno, sino a levarsi soltanto di pochi metri sul terreno circostante. Meno di 2 chilometri a sud della Oak Hill, in un quieto cantuccio alberato, sorge sopra questa dorsale l’edificio di un Seminario luterano dalla cui cupoletta sommitale si domina l’intero paesaggio circostante. La dorsale è pertanto detta Seminary Ridge o Cresta del Seminario. Ma dalla Oak Hill si diparte pure, un po’ più a ponente, una seconda dorsale ad angolo acuto con la prima, più bassa e più larga e sita in generale poche centinaia di metri ad ovest della Seminary Ridge. Su di essa sorge una fattoria appartenente alla famiglia McPherson; e di là da essa il pendio scende dolcemente verso un torrentello chiamato Willoughby Run. La strada che giunge da Chambersburg varca dapprima il Willoughby Run; poscia la McPherson Ridge tra la Fattoria McPherson a nord ed un boschetto a sud; infine la Cresta del Seminario a meno di 200 metri a nord dell’edificio. Una colonna proveniente da Chambersburg, pertanto, avrebbe dovuto traversare questo doppio e non indifferente ostacolo prima di arrivare a Gettysburg; ma esso poteva venire aggirato d nord mediante un’altra strada, detta Mummasburg Road, che, arrivando da nord-nord-ovest, taglia la Cresta del Seminario subito a sud della Oak Hill convergendo poi sulla città. La Oak Hill, comunque, è la chiave dell’intera posizione, perché da essa si domina non solo il terreno pianeggiante a nord di Gettysburg, come già si è detto, ma anche la Cresta del Seminario nell’intera sua lunghezza. Immediatamente a sud delle case di Gettysburg si leva una collina il cui pendio, assai dolce verso settentrione e ponente, è invece molto più ripido ad est; essa si innalza di poco più che venti metri sopra l’abitato di Gettysburg, le cui ultime case già si trovavano sull’inizio del versante roccioso. In questa struttura rocciosa si distende in tutta la sua ampiezza la città di cui stiamo parlando. Lì vicino si erge all’estremità meridionale della Cemetery Ridge il terreno si innalza bruscamente in un’alta collina circolare, che si eleva di una quarantina di metri sopra il paesaggio circostante, in tutto simile come struttura geologica alla Culp’s Hill: rocciosa, cioè, ripida e rivestita di boschi, detta Little Round Top, o Piccolo Colle Rotondo. Una sella poco profonda collega il Little Round Top ad una seconda collina, immediatamente a sud di esso e in tutto simile alla prima ma una trentina di metri più alta, detta semplicemente Round Top o Colle Rotondo di cui abbiamo già parlato in precedenza. Tutta quella zona, tanto per farla breve, sarebbe un terreno difficoltoso da gestire per chiunque. Lungo la Emmitsburg Road muovendo da Sud verso Gettysburg, si erano mossi nella giornata del 30 giugno, i Cavalleggeri di Buford che avevano, quindi, occupato il territorio cittadino. Costui, per chiarirci, sapeva che il nemico si trovava a Chambersburg ed a Chashtown. Egli, pertanto, si affrettò a superare quel determinato territorio ed a occupare di misura la zona della McPherson Ridge prima della Brigata Sudista del Generale Pettigrew (III Corpo) che vi si avvicinava da occidente provenendo Chambersburg. Egli, dopo una breve sparatoria, si ritirò e Buford poté schiarare le sue brigate in serata in tutto non più di 3500 uomini disposti lunga tutta la McPherson Ridge, dalla Oak Hill sulla destra sin poco oltre il bosco della Famiglia McPherson sulla sinistra, in maniera da sbarrare la strada al Nemico verso Gettysburg.
Antonio Aroldo




1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it