Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


L'architetto
Scritto da gabrielevacca34
Categoria: Poesia - Altro
Scritto il 14/04/2018, Pubblicato il 14/04/2018 08.09.16, Ultima modifica il 14/04/2018 08.57.34
Codice testo: 14420188916 | Letto 64 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/4 Pagina seguente


Si conoscevano già da piccolini
dai tempi delle scuole elementari:
erano amici si, ma per il vero
fra loro c'era sempre un'avversione:
uno si fece medico con lode
l'altro divenne un abile architetto:
quest'ultimo, di natura assai vivace
ogni tanto organizza uno scherzetto:
e con intento poco edificante
va dall'amico, per esser "consigliato".

"Come ti trovo bene amico mio"
disse all'amico medico, il briccone
mentre prendeva posto alla poltrona
di fronte all'ampia scrivania:
"mi dispiace venirti a disturbare
ma sto passando notti in agonia":
"sono spossato dal dolor di reni
e la prostata non vede miglioria
mi devo alzare varie volte a notte
per liberare il liquido impellente":
"moglie e figlia mi hanno consigliato
di farmi visitare urgentemente".

"Sbottona la camicia e il pantalone"
disse all'amico, il medico curante:
e mentre si distende, "dolorante"
il medico gli esamina il pancione
e ad ogni palpata lui ribatte
simulando un grido di lamento
e mentre sii riveste lentamente
sembra un pulcino pieno di spavento.

"Non è niente di grave, furbacchione
rimane solo un piccolo sospetto
come vi fosse qualche disfunzione":
"domani mattina appena alzato
mi porti il primo liquido urinato
in un contenitore ben protetto
cosi valutiamo in quale stato
sta l'apparato interno all'architetto".

Torna alla prima pagina 1/4 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it