Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Lettera a Cupido
Scritto da iana
Categoria: Epistolare
Scritto il 15/01/2018, Pubblicato il 15/01/2018, Ultima modifica il 15/01/2018
Codice testo: 151201811827 | Letto 154 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore iana:
l'ho amato così tanto da non riuscire a respirare, occupata com'ero a baciargli l'anima

1/1

caro Cupido,
esattamente un anno fa hai deciso di farmi innamorare di un ragazzo complicato, bello da morire e bellissimo da vivere.
nei suoi occhi neri, tristi e profondi ho colto le infinite sfumature della sua anima.
l'ho amato più di quanto abbia mai amato me stessa e, cosa più importante, lo amo ancora.
nonostante i suoi demoni, le sue debolezze e le sue paure, io non ho mai smesso di pensare a lui come alla cosa più bella che la vita mi abbia donato. grazie a lui ho imparato che chi ama davvero non pensa a cambiare l'altro, bensì desidera accarezzare ogni lato della sua anima, senza tralasciare neppure i lati più bui.
ho passato giorni interi senza dormire e non sentivo la necessità di mangiare o di uscire, ma attendevo con smania il momento in cui lo avrei rivisto. ho riso, pianto, cantato e vissuto pienamente.
senza ricambiare il mio amore sconfinato, lui mi ha donato i giorni più belli della mia vita e mi ha fatto capire cosa sia l'amore. ha contribuito a fare di me una persona forte, indipendente, determinata e sicura di sè. è come se avessi preso alcuni dei mille aspetti del suo carattere e li avessi fatti diventare parte di me.
poco importa se ormai abbiamo preso strade diverse, frequentiamo altre compagnie e ci approcciamo alla vita in due modi differenti. l'unica cosa che conta è che lui resterà sempre il mio primo vero amore e, tra cinquant'anni, quando i miei nipotini mi chiederanno di parlare d'Amore, bhe, io parlerò di lui.
pertanto, Cupido, volevo dirti grazie
perché questo mio amore non corrisposto resterà sempre l'emozione più pura e intensa che abbia mai provato.

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it