Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


GENOVA PER NOI 3
Scritto da paolo s.
Categoria: Epistolare
Scritto il 15/09/2018, Pubblicato il 15/09/2018 23.18.46, Ultima modifica il 15/09/2018 23.18.46
Codice testo: 1592018231845 | Letto 72 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1


Genova è una delle città più belle al mondo: è schiva e non si mostra per niente, così per scoprirla, serve un Virgilio che faccia da guida. Altrimenti se cerchi di conoscerla da solo, ti perdi nel primo vicolo. Genova è come il carattere dei genovesi: è difficile capirli. Genova è lunga 30 chilometri, stretta tra i monti e il mare, è anche per questo che qui nascono persone con un notevole valore, perché Genova scivola ed è in discesa, e quando arrivi al mare o parti con la barca o parti con la fantasia. Genova ora si è spezzata in due, ma in questa tragedia c'è qualcosa di positivo: i genovesi si sono svegliati, hanno ritrovato l'orgoglio di essere genovesi e lo stesso è successo a chi guida la città. C'è un identico stato d'animo: risanare subito le ferite, risanare Genova. Qui dove apri un portone e trovi meraviglie d'arte, i migliori cioccolatini li creano in una fabbrica in un vicolo segnalato da una targa di latta, il miglior liutaio è al terzo piano di un palazzo. E' sempre andata così, si costruivano prima i muri poi il resto.
Genova, che è stata la regina del Mediterraneo, ha caratteristiche di bellezza introvabili. E poi ci sono Caproni, Montale o Gassman e Ivo Chiesa. I pittori, i cantautori, a parte Paoli. A Genova c'è quella che Antonio Ricci ha chiamato “la mafia genovese”, il non parlare male dei genovesi tra amici, e poi arrivare a dare una mano, quando serve. Tutti insieme.

Gino Paoli, 14/9/2018, un mese esatto dal crollo del ponte.

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it