Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


IL CANTO DELL'ASSASSINO
Scritto da Domenico De Ferraro
Categoria: Narrativa
Scritto il 16/02/2018, Pubblicato il 16/02/2018, Ultima modifica il 16/02/2018
Codice testo: 162201818741 | Letto 630 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/8 Pagina seguente


IL CANTO DELL’ASSASSINO



DI DINO FERRARO


Lo scrivere ha rinchiuso la morte in questo confine utopico nell’amore ha condotto il vecchio ha sedersi sul monte, ha rincorso per un breve momento questa vita, senza alcun viso , senza un domani , senza domandarsi che credere sembra vano se non ci fosse la fatica di dover sopportate il peso della croce ed anche i tanti interrogativi che bussano alla porta e ti fanno sentire piccolo a volte un chierico senza capello. Ed il rincorrersi , il cercare svisceratamente un senso, un motivo per poter concludere dire mettere a tacere le tante storie inutili che si congiungono nel loro senso, nella loro sviscerante scena deleteria insomma non basta capire per potersi radere in santa pace , incapace di saltare fuori tutto ad un tratto e dire ciò che si pensa mi sembra inutile cosi vado incontro ad un mio vecchio amico.
Come stai?
Non lo so
Passavo di qua
Hai fatto bene siediti
Ho poco da raccontare
Fumiamo una sigaretta insieme ?
E se moriremo ?
Andremo in cielo
Sai che bello
Tu vai avanti
Ti seguo
Non spingere
Non spingo
Mi chiedo chi sei veramente ?
Guarda è un interrogativo mio rincorrente
Facciamo quattro passi ?
In fondo alla strada
Verso questo cuore
Tutto solo
Con un fiore in mano
Con tante lacrime
Provo a cambiare
Forse a vivere
Siedi parlami di te
Forse e meglio che ritorni a casa
Siamo stanchi
Anche noi
Avremmo potuto essere amici
Basta l’intenzione
La morte è una colla, s'attacca addosso e non ti lascia più
Sono solo io e la mosca
Perché non voli via ?
Sarebbe bello

Torna alla prima pagina 1/8 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it