Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


GENOVA PER NOI 4
Scritto da paolo s.
Categoria: Epistolare
Scritto il 16/09/2018, Pubblicato il 16/09/2018 23.20.42, Ultima modifica il 16/09/2018 23.20.42
Codice testo: 1692018232042 | Letto 59 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

Sarà anche retorica però mi sembra che Genova non abbia l'attitudine a piegarsi davanti a niente. L'attitudine è invece alla dignità. I genovesi di oggi non sono quelli di cinquanta o cento anni fa. I “foresti” appunto, che ci hanno insegnato un po' di sorriso, quello di cui siamo stati per tanto tempo così parsimoniosi. Sono cambiate modalità e abitudini ma il senso della dignità no. Tutti insieme non ci pieghiamo volentieri, nemmeno di fronte alle avversità inimmaginabili. Ho sentito persone coinvolte nel disastro di ponte Morandi parlare con una pacatezza che sembrava irreale e altre che vivono in zone lontane da quel luogo commentare l'accaduto col pudore della voce spezzata e delle lacrime agli occhi. Tutto per la ragione cui accennavo sopra.
Mi hanno chiesto di scrivere sull'argomento molto prima di ora e ho risposto che non sarei stato in grado di articolare nemmeno un pensiero. A caldo, in un caso del genere, le parole di uno che scrive canzoni difficilmente sono necessarie. Adesso vedo i genovesi impiegare il doppio del tempo per andare al lavoro ogni mattina, eppure posso credere che con quel terribile ricordo nel cuore e quelle immagini indelebili negli occhi, lentamente, un giorno dietro l'altro, andrà meglio.


Ivano Fossati, 14/9/2018, un mese esatto dal crollo del ponte.


1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it