Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Padrone d段nganno
Scritto da Darknotice
Categoria: Poesia - Altro
Scritto il 19/04/2018, Pubblicato il 19/04/2018 17.46.50, Ultima modifica il 19/04/2018 17.46.50
Codice testo: 1942018174649 | Letto 260 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1


Padrone d段nganno



Avrei voluto darti la certezza, che ci che tu vedevi fosse in me,
eppure guardami ora,
ancora fermo ad aspettare qui,
per nulla diverso, seppur inaridito come un otre rotto,
confuso come un inutile rimasuglio di luce,
in un mondo ormai disperso tra le tenebre e il vuoto.


Oh ti prego, lascia che io ti menta ancora,
affinch tu non possa accorgerti di quanta lacerante falsit
io abbia inciso
con cieca e crudele destrezza,
al di sopra di questa bieca maschera,
che in realt avrebbe solo dovuto essere un volto,
il mio volto.


Ma dimmi ora che sai davvero,
sono poi cos dissimile da un turpe fantoccio?
Con questi miei occhi cuciti a rabbuiare l誕nima
e la bocca contorta eternamente
per questa fame corrosiva di vita
che io mi ostino volutamente a non saziare.


Oh quale oscura maestria fu alla base della mia corruzione,
mai capir, come essa mi rese padrone d段nganno.


Eccolo!
Seppur nel digrignar delle mie aguzze zanne,
ora intravedo un altero sorriso.
Che sia esso il preludio al ferale banchetto?
Con un po d段ncertezza apparecchio me stesso.


Poich solo nel mio amaro sangue,
si disseta quest誕nima riarsa,
e in un unico atto che abominio e salvezza,
io divoro me stesso,
per rinascer pi folle dalla mia autofagia.

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicit

Su di noi

Strumenti

Help

ゥ 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it