Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Pi e Richard Parker
Scritto da AlessiaM.
Categoria: Recensione
Scritto il 20/01/2018, Pubblicato il 20/01/2018, Ultima modifica il 20/01/2018
Codice testo: 2012018203320 | Letto 113 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

Il povero piccolo ragazzo indiano Pi, in seguito a un naufragio, è alla deriva su una barca, nel vasto oceano, insieme a una zebra, una iena, un orango e una tigre che si chiama Richard Parker.
Richard Parker sbrana uno dopo l'altro gli animali a bordo, tranne Pi.
Malvagia? Questo fanno le tigri quando hanno fame, sbranano.
Dopo 277 giorni Pi e la tigre, diventati amici, approdano in Messico e la tigre sta per andarsene da sola nella foresta, quando si ferma, torna da Pi, gli lecca il volto e gli dice:
"Ognuno di noi va a dormire ogni notte con una tigre accanto.
Non puoi sapere se questa al suo risveglio vorrà leccarti o sbranarti.
Ricordati, amico mio, nessuno può evitare la peggiore e la più pericolosa delle compagnie: noi stessi".
Detto questo Richard Parker svanisce nella foresta,

("Un'altra vita di Pi "- ispirato all'omonimo libro di Yann Martel)

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it