Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Il barcaiolo dello Stige
Scritto da Claudio51
Categoria: Poesia - Altro
Scritto il 20/09/2018, Pubblicato il 20/09/2018 22.56.49, Ultima modifica il 20/09/2018 22.56.49
Codice testo: 2092018225649 | Letto 233 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente


Bifero il seme della paturnia
nell'eterno desio,
la maschera triste
ostentava il dolore
cinta delle spine di pruno.
Il barcaiolo dello Stige
chiedeva cinquecento lire,
tanto era il fio
del traghetto per l'Ade.

Fiorisce il seme della malinconia
nell'eterno desio,
la maschera triste
mostrava il dolore
adornata dalle spine di pruno.
Il barcaiolo dello Stige
chiedeva cinquecento lire,
tanto era la tassa
del traghetto per l'Inferno.
Una nuvola birichina
sotto la vetta del monte
nascondeva il sole
al suo viso doppio e biforme
per l'azione bassa del vano lusso,
fatua negazione dell'alma,
delirante per l'amore perso
della moglie e del figlio.
Esasperazione mentale
stress dissoluzione dello spirito
nel ricordo di giorni felici
vissuti in letizia
nel vero amor che non è sesso
ma bellezza dell'anima...
Bellezza di un cielo stellato
che dipinge l'infinito di luce.

Questa lirica vuole evidenziare la depressione di un uomo ferito dalla vita e dai suoi eventi imprevisti
in un Mondo incurabile.Sempre triste e assorto nelle sue pene quest'uomo,quest'uomo è stato lasciato,
abbandonato dalla moglie che ha portato con se anche l'unico loro figlio.I motivi del disaccordo non li
conosco,ma quell'uomo che era solo un ragazzone un po' cresciuto,un bambino ( non è più con noi )
è sempre stato un bonaccione,solare nel pensiero nella parola e nelle azioni.Stento a credere che possa

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it