Tutti i testi  |  Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Aforismi, citazioni e frasi famose
Scritto da Aluisio
Categoria narrativa, genere altro
Scritto il 21/04/2017, pubblicato il 21/04/2017, ultima modifica il 21/04/2017
Letto 278 volte

Commenti (0) Riconoscimenti Condividi Altri testi di Aluisio Codice testo: 214201785248
  Attendere caricamento dei dati... (reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/3 Pagina seguente


Vacanze in dolce lucida follia

Aforismi, citazioni e frasi famose

La mattina Aluisio stranamente si svegliò tardi poi andò fuori nel giardinetto sotto il gazebo e chiese a Hans se gli preparava la colazione.
Arrivò anche Jacopo che era già sveglio da più di un ora.
- Buongiorno Gigi, hai riposato bene io credo di si hai una bella faccia.
- Buondì Jaco, si sono in forma, scusami per ieri sera ero tutto gagliardo ma poi improvvisamente mi è venuto una crisi di sonno.
- Scusami anche tu Aluisio.
- Non ti ho detto una cosa mi ha cercato mia sorella, anni che non la sentivo da un isola caraibica mi ha cercato mi ha invitato e mi aspetta, quindi per le ferie dell’anno prossimo posso andare là, è diventata anche lei imprenditrice sai Jaco,? Ha messo su un ristorante nella stessa isola dov’è anche mio fratello.
- Tua sorella ecco! Quella va bene per te, un po' marescialla ma sa fare bene i suoi interessi, anche lei là ma guarda! Grande Gigi! Allora, cambia la cosa ma sempre difficile sarà!
- E cosa c’è di facile al mondo? Poche cose sono facili, pochissime.
- Sono d’accordo! Ma fare una vita calma e senza pretese è più facile e allora stattene buono dove sei fino al giorno della pensione.
- Questo sì! Jaco! Per starmene tranquillo è un posto eccezionale ma io mi butto via giorno dopo giorno e non faccio più niente e sono morto pensavo di aver fregato il sistema invece! Se ritorno indietro sarebbe diversa la cosa.
- Ti ho già detto che sei una tassa pesante si vero? Per ora stattene li che stai benissimo, tu devi fare solo una specie di sopraluogo: il prossimo anno in ferie vai ai Caraibi, guarda come va, allora puoi anche progettare e se non vieni da me puoi andare là, però io insisto nel dirti di rimanere dove sei fino alla pensione, da me o da tua sorella non c’è la sicurezza, oggi è così, domani non si sa la garanzia di uno stipendio ogni mese è sicuro e se ti dimetti non ne trovi altri.
- Certo così tranquillo in nessun posto al mondo ma quando chiudo con quello cambio vita e tu pensi davvero che sia solo per i soldi ma dai! Guarda che io non sono un venale come te o come la marescialla di mia sorella, io e i soldi non siamo molto in sintonia, non saprei neanche gestirli, se vinco tanti soldi, i soldi gli darei a voi che sapete investirli e farli fruttare, per me basta poco nei caraibi avrei vitto e alloggio gratis e da te anche ma voglio e devo aspettare solo cinque anni e che saranno mai cinque anni, ho deciso: cuore in pace in questi anni poi passano in fretta e neanche ce ne accorgiamo e io sarò un pò più uomo, sarò più cresciuto e poi migliorerò ancora.
- Gigi le isole caraibiche sono i posti più ambiti, ci sarà sempre il sole, si il bel sole! Il mare cristallino, la spiaggia bianca, i delfini, le mangrovie ma anche un caldo bestiale, sempre uguale, sempre le stesse cose, niente meravigliosa natura dei boschi, niente stupende stagioni, niente neve, poca pioggia non ti ci vedo proprio ai tropici, non è per te, ti vedo bene in mezzo alla nebbia di novembre con un tabarro e un berretto dello stesso colore del tabarro.
- Si! Nel mese dei morti dai stronzo! Non puoi fare un paragone fra le bellezze dei tropici e quelle dell’ Europa Jaco! Poi noi credenti lasciamo fare a Dio, dobbiamo fidarci, anzi vogliamo fidarci.
Mentre parlavano Hans sbuco all’improvviso senza neanche fare sentire i passi che spostavano il ghiaino fuori dall’area lastricata di porfido che era la base per il gazebo, il tavolo e le sedie.
- Ecco per voi del caffè! Tu Jacopo hai fatto colazione prima ma un altro caffè non guasta, la mattina due o tre vanno bene e fatti anche questo strudel di mele preparato ora, ci ho messo anche la marsala, non è la ricetta originale, ho scopiazzato dalle ricette Siciliane che mettono questo liquore nei loro dolci, a me piace questo liquore e se per te va bene sarà una cosa in più da proporre ai clienti per colazione, assaggia e poi dimmi, non subito eh! Anche domani.
- Grazie Hans assaggio e ti saprò ridire, ma sul menù è Marika che decide.
- Va bene! Da uno o l’altro lo saprò, ciao ragazzi.
- Simpatico vero? Però lascia perdere Dio che non esiste.
- A te chi te lo ha detto? Ne abbiamo parlato e riparlato chi crede, crede e solo un credente conosce la bellezza di credere, la stupenda meraviglia di credere.
- Si è vero chi crede, crede forse sono quelli come te ha inventato qualcosa su cui aggrapparsi per non aggrapparsi alla bottiglia o bucarsi.
- Ma senti che cazzata! Non è così, conosco gente che ha molto meno di me, gente che ha avuto grandi disgrazie, gente che soffre, gente che ha il mal di vivere e non ha neanche un briciolo di fede e gente che ha tanto più di me, anche tanti soldi, successo, molta vita, soddisfazioni e tante altre cose e ha anche fede è un mistero, si sa è il mistero della fede e ti confesso che io non sò aspettare più molto bene ma devo aspettare e pazientare, il momento buono verrà.
- Si ma fallo davvero eh! Mi hai detto che appena hai finito con il debito ti muovi ma se è solo per una questione di soldi ti posso aiutare, non è un problema, mica sono tanti soldi no?
- Pochi migliaia di eurini ma non è per i soldi Jaco! Quelli se voglio li posso trovare, al limite posso chiedere a mio padre ma no vuole sganciare, dice che fin che è in vita non mi da più soldi, poi mio padre lui si che è venale e anche più di te e di mia sorella, solo il dio denaro è importante per lui dice che solo i soldi contano, dice che ne ha spesi anche troppi per me e tu non sai come s’incazza mi mette paura, la mia famiglia è benestante, è agiata ma non ricca, io non sono mica un figlio di papà e ora lo porto in giro in una foto dentro il portafoglio il mio paparino.
- Gli vuoi bene al vecchio eh!
- Si! Ma mi viene difficile avere un buon rapporto per più di un ora eh! Eh! Eh! E non è ancora un vecchio.
- Come sei palloso! Si dice così, anche con un pa non ancora vecchio, però in Europa caro Gigi credo che in Europa siamo tutti benestanti, i poveri non ci sono più, la tua famiglia sarà nella norma nel sistema lavoratori niente di più, l’Europa è un paese ricco, capitalista, consumistico, forse nei paesi dell’est sai quelli lontani tipo la Romania o la Bulgaria non ci sarà un welfare, non voglio fare i discorsi da politico, da sociologo o da economista ma penso che sia così.
- Comunque dicono tante cose assurde sul mio conto, te l’ho già detto Jaco! Una delle tante è anche quella che io sono di famiglia ricca e aspetto che mio padre schiatti prendere l’eredità intanto sto alle popolari e vivo da povero.
- Fregatene! Te lo già detto in un paesone come Piacenza, borghese e provinciale la gente mormora più che mai, Oscar Wilde diceva che è meglio essere parlati male che non essere parlati per niente o qualcosa del genere.
- I famosi aforismi di Oscar Wilde li conosco tutti sai Jaco?
- Allora conoscerai quello che dice: Vivere è raro, la maggioranza della gente esiste e niente di più, vedi? Tu ti lamenti della poca vita Gigi ma è pieno il mondo di questa gente e anche ai suoi tempi c’ erano che ti credi? Oscar Wilde con i suoi aforismi, forte eh? Io colleziono tutte le frasi famose, le citazioni e gli aforismi, ho anche tante massime di Confucio, i pensieri dei padri del deserto, anche i detti della dottrina Buddhista Zen e tante altre, ne ho più di duecento.
- Che collezione scema.
- Scema, perché scema? Ognuno ha le sue passioni, anche la tua di scrivere la storia della tua vita è un’idea che a me sembra scema, almeno fosse una storia avvincente, è la classica storiella del ragazzone un po' coglione con la famiglia agiata che tira fuori dai guai il figlio.
- Non rinfacciarmelo che se penso a com’erò mi sparo, però che vuoi fare Jaco, la mia storia scema o non scema la voglio proprio scrivere.
- Nella mia collezione sono tante le frasi che sembrano scritte per te un famoso attore francese Francois Truffaut si chiama dice che tutti coloro che scrivono sono un po' matti, il punto è rendere interessante questa follia e rendere interessante la tua storia come fare lo sai solo tu.
- Ma te l’ho detto più di una vota che c’è qualcosa che non va nella mia testa, son matto lo so! Ma sono tranquillo con le persone, voglio bene a tutti e ci riprovo, scrivono tante cose sceme, una in meno o una in più che fa, poi mi ci diverto, finché sto in città mi diverto anche così.
- Ricordo un'altra frase anche lui tedesco, Rainer Haak, lo conosci?

Torna alla prima pagina 1/3 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti gratis
Iscriviti alla newsletter
Scrivi il tuo testo
I testi segnalati
Richieste di commento
Archivio articoli e notizie
Forum
Cerca


Pubblicità





Su di noi
- Chi siamo
- Il nostro progetto
-
Termini e condizioni di utilizzo
- Pubblicità
-
Riconoscimenti

Strumenti
- Collabora con Alidicarta.it
- Feed RSS dei testi di Alidicarta.it
- Bottone Alidicarta.it per la Google Bar
- Alidicarta.it su Facebook
- Press kit
Help
- Contatta lo staff
- Regolamento
- Copyright

© 2001-2017   - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore - Vietata la riproduzione - PI:02102630205
Link esterni:
idee regalo | www.codicesconto.com | | Hosting www.dominiando.it