Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


IN CODA, IN ATTESA DI NASCERE
Scritto da castagno1
Categoria: Altro
Scritto il 23/02/2017, Pubblicato il 23/02/2017, Ultima modifica il 23/02/2017
Codice testo: 232201793941 | Letto 708 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore castagno1:
IN CODA, IN ATTESA DI NASCERE

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente


A – Hai preso l’intelligenza?
B – Sì, sì. Mi pare di sì.
A – E la sagacia?
B – No, cos’è?
A – Ok, ho capito. Mi sa che hai sbagliato corridoio…. L’intelligenza si prende al quarto piano, ultimo corridoio a sinistra. Dai, fammi vedere cos’hai, che ti do una mano.
B – Ti ringrazio amico. Sei gentile.
A – Questa non ti serve, dalla a me.
B – Ma come, la forza non mi serve?
A – E cosa te ne fai? La forza è controproducente, senza l’intelligenza.
B – Ok, allora te la cedo. E tu cosa mi dai in cambio?
A – Fammi vedere … ti posso dare … ecco, ti posso dare la speranza.
B – Va bene grazie. Se vuoi, ti do pure la purezza. A dire il vero l’ho presa perché allo sportello non c'era praticamente nessuno, ma non so bene che farmene.
A – Per essere utile, è utile. Ma penso possa servire più a te, specie ora che hai anche la speranza. Ti manca solo l’ingenui….beh, lascia stare. Lo sai, mi sei simpatico. Ti regalo pure la generosità. Me l'ha infilata qualcuno nel sacchetto, non so bene come…
B – Ti ringrazio, ma ce l’ho già. Te l'ho detto che sono andato dove c’era meno coda. E a te serve qualcos'altro di mio?
A – Fammi un po’ vedere. Dunque… non è che mi daresti la saggezza?
B – No amico. Mi dispiace. La saggezza no. Ci tengo. E’ la prima cosa che ho preso. Sono affezionato.
A – Va beh, non fa niente. Magari dopo faccio una scappata a prenderla. Abbiamo ancora tempo, no?
B – Di tempo, quassù, ne abbiamo quanto vogliamo. E’ giù che tutto dura un attimo.
A – Ah! Ecco perché poco fa, in fila allo sportello della furbizia, ho incontrato un tizio che avevo visto scendere solo un attimo prima! Certo che conduciamo un’esistenza assurda. Praticamente stiamo in coda per l'eternità.
B – Il problema è che non conserviamo memoria né di quello che facciamo qui, né di quello che accade laggiù, altrimenti sarebbe più semplice capire….
A – Già. Io stesso che possiedo l’intelligenza, il raziocinio, la furbizia, la sagacia, non ci ho capito niente. Hai notato, per esempio, che ogni tanto qualcuno si stacca da qui, e vola via, come fosse un palloncino?
B – Si, mi è capitato di vedere questo raro fenomeno. Deve essere perché non sono più appesantiti….
A – E cosa può appesantirci? Quassù non c’è niente, proprio niente che abbia peso!
B – L’intelligente sei tu…. Va beh, io vado. Alla prossima, allora. Buona fortuna!
A vide B scendere al mondo e, come prassi, tornare indietro un istante dopo. Lo vide sorridere, e poi librarsi, come un palloncino.

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it