Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


cos'è l'amicizia?
Scritto da RobertaVirginia
Categoria: Opinione
Scritto il 26/12/2017, Pubblicato il 26/12/2017, Ultima modifica il 26/12/2017
Codice testo: 2612201714414 | Letto 81 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

La parola “amicizia” è divenuta, a parer mio, oggi troppo banalizzata.
E’ impressionante con quanta facilità questo termine venga oggi legato ai molti rapporti che compongono la nostra vita.
Oramai “l’amico” è diventato la normalità. Ma io oggi dico che non è così. L’amicizia è unica e speciale, proprio come una relazione d’amore.
All’interno della relazione amorosa, i due amanti si concedono l’un l’altro attenzioni e cure, come è giusto che sia, andando a coltivare e rafforzare quella complicità che deve esistere nella coppia, quella complicità che non è esclusivamente carnale; si parla di unione, ma non mera unione fisica (seppur essa abbia la sua immensa importanza), ma unione mentale, unione emozionale, unione intuitiva.
Oggi io mi sento di affermare che la complicità non sia carattere esclusivo del rapporto d’amore, ma sia invece parte fondamentale ed essenziale per il rapporto d’amicizia, vissuto nella sua massima forma ed intensità.
Mi sembra a questo punto doveroso, cercare di dare una mia personale definizione di amicizia. L’amico è colui che con uno sguardo capisce il tuo stato d’animo, colui che sa tutto di te; conosce i tuoi vizi, conosce le tue fissazioni, le tue ideologie politiche, il tuo modo di pensare e di agire.
Tutti hanno appreso il detto: “gli amici veri si contano sulle dita di una mano”, molti lo utilizzano, pochi davvero ne colgono e ne scorgono il vero significato.
Molte volte mi sono ritrovata ad analizzare, per così dire, le relazioni che danno colore alla mia vita; grazie a queste riflessioni ho capito quali di esse meritano il mio interesse, il mio tempo, la mia dedizione, e quali invece si stavano consumando ed affievolendo a poco a poco.
Il più grande orgoglio della mia vita è poter affermare oggi di avere degli amici veri, degli amici presenti e con cui so di aver coltivato rapporti che non si estingueranno.

Vorrei concludere con alcune piccole precisazioni.
Purtroppo queste mie idee sono spesso state travisate e non capite.
Il primo punto che terrei a mettere in chiaro, è il fatto che non disprezzo e non sminuisco assolutamente tutti quei rapporti che non sono definibili di per sé di amicizia. Tutte le persone che fanno parte della nostra vita sono importanti e significative, e assumono la loro peculiarità all’interno del ruolo che svolgono, siano essi conoscenti, compagni di scuola, colleghi, parenti…
Il secondo punto riguarda tutto il mio ragionamento e la mia definizione di amicizia. Essa, come detto pocanzi, è la MIA definizione, e in quanto tale può essere condivisa o meno; certamente la mia intenzione non è quella di ergermi a giudice relazionale indicando il modo giusto di vivere i rapporti, ammesso che ne esista uno.

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it