Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


AYANA & LUKE #8
Scritto da AGOLYCIOUS
Categoria: Narrativa - erotico/romantico
Scritto il 02/06/2018, Pubblicato il 02/06/2018 09.27.21, Ultima modifica il 02/06/2018 12.26.08
Codice testo: 26201892719 | Letto 55 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente


CINQUE ANNI FA

- Ayana, non mettere niente di nero, non ci provare! - accompagnò il suo rimprovero con una energica risata. Adoravo quella risata, adoravo vederlo ridere, anche se attraverso uno schermo.
- Perché Luke? Questo vestito non va bene? - sbuffai ridacchiando mettendomi in posa davanti alla webcam mostrandoli il vestito sorretto dalla gruccia - Se vuoi ti mostro come mi sta - mi diressi con l'abito verso il letto, pieno zeppo di vestiti. - Spero che oggi ci sia musica buona. - "Forse dovrei puntare sul rosso, o quello verde scuro, uhm... però è troppo scollato, quindi credo che sia perfetto!" ritornai subito verso la scrivania.
- La scorsa settimana se mi ricordo bene hai detto che non era male. -
- Vero... - gli mostrai il vestito verde, e fece un lieve cenno di assenso.
- Farai sicuramente colpo, esalterà le tue curve, ma non far scoppiare troppi cuori. -
- Non te lo posso promettere - "Orecchini... quali dovrei mettere? " - Hai parlato con Veronica? Hai dato una degna sepoltura al vostro rapporto? - "Finalmente" cercai con tutte le forze di non dirlo.
"Ah, non dovrei sentirmi così vero? Non dovrei essere felice del fatto che il mio migliore amico, si sia lasciato con quella stronza di Veronica?" Eppure, ne ero estremamente felice, così tanto che avrei dato una festa!
Conoscevo Veronica, e mi era sempre stata antipatica, sempre con gli occhi puntati su Luke, il mio Luke!
"Il mio Lucky."
Che non chiamerò mai così, non voglio morire.
Non ero gelosa di lei, o del loro rapporto, anche perché lei con me, non aveva alcun paragone, il mio legame con Luke, era troppo forte, e nessuna sciacquetta, o la distanza, poteva dividerci.
Noi, poi, eravamo solo amici.
"Per quel che ricordo lei era sempre pronta a fare la gatta morta. Loro sono troppo diversi" Luke era un bravo ragazzo e Veronica era una p...
"No, non sono gelosa, perché dovrei esserlo?"
- Lo abbiamo fatto. -
"Cosa!" - Oh...- mi accasciai sul letto, non sapevo cosa dire, e non potevo mostrarmi così angosciata davanti a lui, non avevo alcun diritto di essere arrabbiata.
Eppure, ero arrabbiata.
- Mi hai sentito? Non ti vedo Ayana...-
"Il mio Luke."- Sto bene - "Perché?" Perché con lei? - Come è stato? - sibilai stringendomi nelle spalle sedendomi vicino allo schermo.
- Eh... non saprei come dire. -
"Non dire niente." - Ti è piaciuto? Visto che è stata la tua prima volta. - Perché lei!
"Doveva essere con una persona speciale, non con quella tro..."
- È stato così improvviso. Tu lo sai meglio di me. Hai avuto più esperienze. -
"Okay, quindi è ufficiale, pensa davvero che io sia una troia." - Sì, non sempre puoi controllarti... - "Che cazzate sto dicendo?" Avrei voluto buttarmi sul letto e piangere, singhiozzare fino a perdere i sensi, ma perché? Perché mi sentivo, tradita.
Tradita da lui?
- Quindi, state insieme ora? - mimai un sorriso, almeno speravo che sembrasse che sorridessi.
"Luke" i suoi occhi verdi, anche con quella bassa risoluzione, mi folgoravano.
Fece spallucce. - Non l'ho mica capito sai? Non lo so, forse. Credo...-
- Ricontattami quando ti sarai deciso - Strinsi gli occhi e le labbra, e cercai di ridarmi un contegno. Forse non avrei dovuto essere così sgarbata. - Scusa, è che devo sistemarmi, sono le undici e Sarah, potrebbe venire in ogni momento, ed io non sono ancora pronta, quindi. -
- Si, capisco, da te è già notte - guardò oltre la sua spalla destra, e poi tornò a mirare lo schermo. - Anch'io devo andare al bar ad aiutare papà. Ti voglio bene. - e chiuse così la videochiamata, che cambiò la mia vita.
- Ayana, hai finito di parlare con Luke? Voglio salutarlo... Oh, Ayana! Che succede? -
- Niente mamma - piagnucolai nascondendo il volto. "Perché voi genitori africani avete questo vizio di entrare in camera senza mai bussare!"
- Stai piangendo Ayana. - Sentii le sue mani accarezzarmi i capelli. - Hai litigato con Luke? -
Feci segno di no. - Va tutto, benissimo - eppure non riuscivo a spegnere il rubinetto delle lacrime.

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it