Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


IL DANUBIO A BUDAPEST
Scritto da Soffiodistelle
Categoria: Poesia - Altro
Pubblicato il 06/04/2005, Ultima modifica il 21/11/2009
Codice testo: 27722028 | Letto 3562 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore Soffiodistelle:
viaggi reali ( e cerebrali ) di diversi anni fa....

Torna alla prima pagina 1/3 Pagina seguente


Un velo di tristezza adombra gli occhi assenti
persi a seguire gabbiani lontani dal presente.
Ritornano le ombre di vecchi sogni spenti
che vestite di silenzi accarezzano la mente…
Barboni addormentati, per casa una panchina
con la notte da inventare fra stelle di cartone
e qualche mano ansiosa che pian piano s’avvicina
all’albero dei sogni, nel cuore una canzone…

Le luci si rincorrono tracciando il profilo
di questa Grande Festa, romantica e celeste.
Restano le voci…i riflessi nell’acqua
ed una sigaretta accesa da gettare tra la nebbia
nell’azzurro sotto il cielo.

E rimango Solo.

Un animale abbandonato.

Nutrito con le illusioni
Dissetato con le promesse
Avvelenato dal Paradiso Artificiale.

Il cuore si tuffa tra le gocce illuminate
che si specchiano colorando il fiume.
Questa è la Mia Casa,
questo è il Mio Mondo.
Ho cercato il mio Regno alla fine del Viaggio
ma perdendomi tra i colori dell’ego misterioso
ho scavato nella mente trovandoci il mio cuore.
Ho scoperto la mia Terra Promessa…
un’oasi di pace nascosta nell’io
ed è il Viaggio il mio unico Regno

Qui nessuno è padrone di tracciarmi la Via,
gestire il mio tempo...legarmi le ali…
E non ci sono schiavi
ma liberi cuori in anime libere
che hanno spezzato catene d’apparenza e banalità.
Si respira un’aria nuova,
si può volare dove il cielo si tinge di nuovi colori

Torna alla prima pagina 1/3 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it