Tutti i testi  |  Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


BUON RITORNO NELL'OBLIO..16
Scritto da GIUFOR
Categoria altro, genere
Scritto il 31/12/2016, pubblicato il 31/12/2016, ultima modifica il 31/12/2016
Letto 376 volte

Commenti (5) Riconoscimenti Condividi Altri testi di GIUFOR Codice testo: 3112201615729
  Attendere caricamento dei dati... (reload in caso di blocco)

Nota dell'autore: Buon anno nuovo a tutti i poeti, potesse e alla redazione.

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente


Caro sedici, stai per andartene e molti aspettano questo momento
con rabbia e trepidazione per mandartene.
Tu sei apparso l'ultima volta cento anni fa in compagnia del secondo
millennio e nel pieno della prima guerra mondiale, sei ritornato insieme
al terzo millennio e nel mezzo della terza guerra globale, aggravata
stavolta da innumerevoli altri mali, quindi non sei mai stato favorito da
eventi positivi o semplicemente normali.
Nella tua gestione si son verificati attentati, terremoti, guerre e alluvioni,
portando via; vite,speranze, economia e passioni, hai dato in cambio
miseria, lacrime, lutti e delusioni.
Molti ti cacceranno via con botti e spumante e lo faranno in modo deciso
e poco elegante, tanti altri non avranno nemmeno la forza e la voglia di farlo,
perchè piangendo hanno appena finito o stanno finendo di scartare gli ultimi spietati
e drammatici " regali" che a loro hai dato.
Però c'è anche chi ti rimpiangerà e a festeggiare la tua uscita tiepidamente
lo farà, sono quelli che hai arricchito con favolose vincite o guariti
da malattie incurabili o hai fatto partorire bambini tanto desiderati o chi ha
trovato il lavoro tanto atteso e sospirato.
Io ho avuto tante delusioni e amarezze, tante illusioni e tristezze, ma anche
qualche soddisfazione e contentezza, non ho avuto ne bene, ne eccessivo
male e solo il fatto che non mi hai fatto conoscere malattie e ospedali, ti ringrazio
e non ti porto rancore, anzi ti chiedo un favore; tu sicuramente ritornerai fra cento
anni e forse non ci sarà nessuno di noi ad accoglierti con i propri affanni e spero
vivamente che tu non ti ritrovi in un'altra guerra mondiale, mah... chissà forse fra
cento anni non ci sarà nessun genere di male... ( O UTOPIA? ).
Comunque il favore che ti chiedo è questo : quando darai la consegna al 17
stringendogli la mano, non farlo troppo presto, trattieniti con lui e molto piano
sposta le lancette dell'orologio indietro di cinque minuti, dagli qualche dritta o qualche
consiglio affinchè possa evitare di fare i tuoi stessi terribili sbagli, perchè purtroppo
le lacrime che hai provocato sono più numerose e pesanti dei sorrisi che hai donato.
Buon viaggio.

Torna alla prima pagina 1/2 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti gratis
Iscriviti alla newsletter
Scrivi il tuo testo
I testi segnalati
Richieste di commento
Archivio articoli e notizie
Forum
Cerca


Pubblicità








Su di noi
- Chi siamo
- Il nostro progetto
-
Termini e condizioni di utilizzo
- Pubblicità
-
Riconoscimenti

Strumenti
- Collabora con Alidicarta.it
- Feed RSS dei testi di Alidicarta.it
- Bottone Alidicarta.it per la Google Bar
- Alidicarta.it su Facebook
- Press kit
Help
- Contatta lo staff
- Regolamento
- Copyright

© 2001-2017   - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore - Vietata la riproduzione - PI:02102630205
Link esterni:
idee regalo | www.codicesconto.com | | Hosting www.dominiando.it