Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Lady dark
Scritto da Anais-
Categoria: Narrativa - horror/thriller
Scritto il 05/11/2018, Pubblicato il 05/11/2018 00.33.52, Ultima modifica il 05/11/2018 00.33.52
Codice testo: 511201803351 | Letto 83 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/4 Pagina seguente


CAPITOLO 1





"È una ragazza adulta.
Dovrebbe fare la sua strada, perché spedirla in casa di questa lontana zia della madre?"

Elena parlava,con una delle suore che avevano cresciuto Kaila.

"Si lo capisco,ma già da bambina,aveva dei problemi di comportamento,con la famiglia precedente,non ha funzionato ed è stata mandata qui.
Qui,in questa casa famiglia,vedo di tutto,Kaila è una brava ragazza,ma continua a chiudersi nello stesso ostinato silenzio di sempre.
Io le sto accanto,so che è stata abbandonata all'età di cinque anni,che ha subito un trauma,so che l'avete cresciuta,con tutto l'amore possibile.
Ma ha trovato un unica famiglia,che non ha saputo aiutarla, adesso che ho trovato questa lontana parente,vorrei che andasse li, c'è una ragazza , più grande di Kaila che è la nipote della donna,potrebbe confrontarsi col mondo esterno.
Li, c'è la possibilità economica,le due donne potrebbero darle, un'istruzione diversa, potrebbe lavorare,o aiutare in casa,so che ha vent'anni, non è certo una bambina ma ha conosciuto solo il convento ed una casa famiglia.
I suoi genitori,non erano amorevoli con lei,la famiglia che la voleva adottare,neppure"

Disse Elena.

"Lei,vuole mandare Kaila da due donne che neppure conosciamo.
Sono parenti lontani,neppure sanno che esiste!
Potrebbero prenderla solo per aiutare in casa!"

Suor Laura non era d'accordo.

"Mi sembra ora,che conosca il mondo!
Perché dovrebbe tornare da voi?
Ho parlato con le due donne,che sono d'accordo,sono parenti,lei non può decidere per sempre"

Disse Elena.

A suor Laura sembrò,che Elena si volesse liberare di Kaila solo perché la ragazza,era poco socievole.
Pur essendo dolce,ed educata aveva una natura,fin troppo silenziosa.
Ad ogni modo,forse stare in una vera casa, l'avrebbe aiutata.
Cosi,Kaila fece la valigia e quando lasciò la casa famiglia,era quasi contenta.
Furono Suor Laura ed Elena ad accompagnare Kaila.
La villa era davvero grande,con un giardino che sembrava uscito da un dipinto.
Matilde ed Anais fecero accomodare le tre donne.
Matilde era una donna sulla sessantina, dall'aspetto molto dolce,che abbracciò Kaila.
Anais aveva circa trent'anni e a Suor Laura sembrò piuttosto strana.

Torna alla prima pagina 1/4 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it