Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


L'incubo di Elisa
Scritto da Anais-
Categoria: Narrativa - horror/thriller
Scritto il 06/11/2018, Pubblicato il 06/11/2018 23.58.35, Ultima modifica il 06/11/2018 23.58.35
Codice testo: 6112018235835 | Letto 76 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Torna alla prima pagina 1/4 Pagina seguente


CAPITOLO 18




"Non posso credere,che non ci sia modo per aiutarmi.
Mio padre è diventato il suo amante,mia madre e la sua,sono praticamente assenti, non sono stabili.
Suo padre,si ubriaca per poi chiudersi in bagno e rimettere,ed io subisco torture tutti i giorni.
Ha ucciso una donna,che voleva informarmi del fatto che Isabel le aveva ucciso la figlia.
È una strega, d'accordo avrà poteri Infiniti,mi è apparsa in mezzo alla strada è salita in auto,con la scusa che voleva essere accompagnata in un albergo,ed un attimo dopo non c'era più.
Solo qualche giorno dopo,si sono stabiliti in casa mia.
Non può far nulla?"

Domandai disperata,guardando l'orologio.

"Il fatto è che,potrei morire anche io,dopo la tua visita.
Potrebbe morire chiunque.
Torna a casa, lasciami un tuo contatto, cercherò di richiamarti,per dirti se posso fare qualcosa"

Madame Soraia mi accompagnò alla porta.

"Verrò punita lo so.
La prego,faccia qualcosa"

Le dissi, prima di uscire.
Appena arrivai a casa, iniziai a sistemare tutto quello che avevo preso.
Mentre andavo in camera mia, sentì qualcuno lamentarsi.
Capì,che si trattava di mia madre.
Era in bagno,aveva appena rimesso.

"Hai di nuovo mangiato qualcosa che ti ha fatto male?"

Chiesi preoccupata.

"No,non so cosa sia.
So solo,che sto male"

Mi rispose.
Pensai ad Isabel.
Si, doveva essere opera sua.
Mia madre,poco dopo uscì dal bagno,io entrai per mettere un po' in ordine.

Torna alla prima pagina 1/4 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it