Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


El late par me sorela
Scritto da Beato Progettar
Categoria: Poesia - Dialettale
Scritto il 22/09/2011, Pubblicato il 06/03/2017, Ultima modifica il 06/03/2017
Codice testo: 632017183157 | Letto 764 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore Beato Progettar:
tanto per non dimenticare

Torna alla prima pagina 1/3 Pagina seguente


El late par me sorela (dialetto veneto)

In sete mesi ze nata me sorela …
Forse par questo la gera picoleta.
Pena de fora, in sérca de la teta,
la ciucia, la ciucia ma gnanca meza scuela
vien zo dai do bichignoli sbonbolai:
mare, pare e dotori i ze preocupai.

“Cara la me siora, qua no se conbate:
ze mejo che passemo a n’altro late!
Se la vole far cressar ben anca sta fiola
ghe serve el late de na vaca sola!”.

“Passiensa se el me late no ze bon:
co me marìo trovemo la solussion!”.

El giorno dopo el latarolo passava;
va zo me pare par dir come che la ‘ndava.
“Va ben va ben” – rebàte Pacagnela*–
“Ghe penso mi al late de la putela!”.

Ogni matina rivava la carosela
(dal pergolo sentivo la canpanela),
tirà da na cavala nera nera
che la se fermava in tuta la riviera.

Del late che sgorgava bianco bianco
no se podeva serto far de manco.
… … …
Col tenpo che ze ‘ndà quela me sorela
desso la ze nona: no la ze più putela…
el gusto del late lo gà ‘ncora in mente
e al latarolo la ze riconossente.

A mi un crussio solo me ze restà:
no me ricordo el nome de quela vaca là.
Anca sta storia ze deventà veciota:
gò na sorela…
cressua col late de na vaca ignota!

Torna alla prima pagina 1/3 Pagina seguente



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it