Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


"Mettiti nei miei panni"
Scritto da insonne
Categoria: Poesia - D'amore
Scritto il 06/06/2018, Pubblicato il 06/06/2018 18.06.57, Ultima modifica il 06/06/2018 18.07.24
Codice testo: 66201818657 | Letto 110 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

Che succede?
Io bevo e tu non dormi?
Non era il contrario?
Te ne vai sul presto
e mi ricordi
le prime volte in cui ci vedevamo
quando io dicevo a mio padre
“mi fermo un po’ al pub”
ma “un po’” non voleva dire
fino alle quattro del mattino
mentre per te
quello era il minimo.

“Io non cambierò mai, no, mai!”
Sì, ma almeno adesso potresti
raccogliere il mucchietto di ossa
che hai davanti ai tuoi occhi
tra le tue braccia.
Alla fine, quella che ha girato
“quattro alberghi in una settimana”
sono io quando non avevo una casa.

Sento che i tuoi occhi
mi stanno lacrimando
dentro alle mutande,
“voglio tutto ciò che mi mancava”
e tu mi sei mancato anche
più del sonno in questi anni
di lutti e di fallimenti.

Ora sono io ad aspettare
che si faccia giorno
per poter prendere il primo treno
verso quel paese
sempre troppo lontano da qui.
E nel ritorno incrocio
sguardi che contraccambiano
il mio sguardo infastidito
condividendo, tutti,
lo stesso pensiero:
“Perché mi guardi così?
Tu non sai che problemi abbia io!”

Sapevo che la tua polo
mi avrebbe fatto da vestito,
mentre non pensavo che
l’elastico della mia gonna
mettesse così bene in risalto
i peli intorno al tuo ombelico.
Prima d’ora
non avevo ancora avuto
la fantasia erotica
di vederti indossare un kilt.

“Perché si guardano così?
Che problemi hanno?”

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it