Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Metafisica di un balzano
Scritto da Francesco Balzano
Categoria: Poesia - Altro
Scritto il 07/11/2018, Pubblicato il 07/11/2018 17.59.02, Ultima modifica il 07/11/2018 18.48.55
Codice testo: 711201817592 | Letto 31 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

Ogni giorno mi domando e mi chiedo
se son proprio libero in quello che credo...

La mia vita, continua battaglia,
in un nuovo dolore s'incaglia
e, salendo un nuovo gradino
mi rispecchio in lacrime nel mio destino...

Non siamo liberi, questo mi ripeto,
sussurrando a voi in modo discreto,
che siam proprio tutti spiati dall'alto
e ciò che io voglio metter in risalto
è il fatto che siam tutti controllati,
sin dal giorno in cui noi siamo nati....

Non ci credete? Che siamo osservati?
Beati voi! Che vi credete assennati
e vivete lontano dalla verità
e ciò che sta in cielo, pensier non vi dà...

Dico "beati", lo dico ironicamente,
perchè in realtà, quasi tutta la gente
crede e si sente libera di agire
o di pensar come meglio morire,
senza sapere tutta la verità,
magari non tutta, ma una buona metà...

Questa strana poesia, così complicata,
fate conto di averla già dimenticata:
l'ho scritta per me e non certo per voi
che non siete santi, nè dotti, nè eroi...

Solo chi sta in cielo, ben oltre le stelle,
comprendere può le ragion mie più belle!

Ho lottato tutta la vita per la verità,
ed or la offro a voi, così: senza pietà!

Mangiate del frutto della conoscenza,
di filosofia che si fece scienza...
Nutritevi pur del mio sangue diletto!
Qui, in cima al mio monte, tranquillo, vi aspetto!...

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it