Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


Il risveglio
Scritto da nuovog
Categoria: Narrativa - erotico/romantico
Scritto il 07/03/2018, Pubblicato il 07/03/2018, Ultima modifica il 06/09/2018 10.25.23
Codice testo: 732018144526 | Letto 177 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore nuovog:
Il risveglio

1/1

Marco aprì gli occhi.
Il calore delle coperte gli trasmetteva una insolita sensazione di piacere, e si rendeva conto di avere sudato molto, quella notte.
Stava attraversando il portale dei sogni, per entrare nel mondo reale.
Come un fulmine, un pensiero improvviso gli si presentò come un raggio di luna piena in una sera di estate.

Si era innamorato di lei.
Sì, l’amava perdutamente, e avvertiva quella opprimente ma piacevole sensazione sulla bocca dello stomaco.

Lei gli mancava, e non aveva ancora realizzato se gli mancava più quando era vicino a lei o quando non c’era.

Forse quando erano insieme, sapeva che di lì a poco lei sarebbe andata via, e lo stomaco lo avrebbe tormentato nel ricordo della sua assenza.
Gli mancava di più quando l'aveva vicino a sè.

Si alzò, felice perché avrebbero fatto colazione insieme, e avrebbe potuto nuovamente osservare i suoi occhi, profondi, di un colore indefinito, tra il verde e l’azzurro, e che sembrava cambiassero tonalità a seconda del tempo.
Non si sarebbe mai abituato ai suoi occhi, ogni giorno era come se li osservasse per la prima volta.

E il giorno dopo, svegliandosi, si sarebbe innamorato ancora.

L’Amore, quello vero, si alimenta con le piccole emozioni, e lui ne riceveva sempre di nuove.
Lui l'amava, e questo riempiva la sua vita.

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it