Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


CAMBIAMENTI NELLE NORME RELIGIOSE
Scritto da CHEZIAOTTOdiLucca
Categoria: Opinione
Scritto il 08/06/2018, Pubblicato il 08/06/2018 01.26.22, Ultima modifica il 08/06/2018 01.26.22
Codice testo: 86201812622 | Letto 123 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

Nota dell'autore CHEZIAOTTOdiLucca:
Gli scorsi cinquant’anni hanno pure visto grandi cambiamenti nella morale, nelle virtù e nel pensiero religioso.

1/1

Umberto Polizzi
CAMBIAMENTI NELLE NORME RELIGIOSE
Gli scorsi cinquant’anni hanno pure visto grandi cambiamenti nella morale, nelle virtù e nel pensiero religioso. Erano anni ruggenti, dal 1920 al 1930, e negli anni della depressione, dal 1930 al 1940. Sono nato nel ’30 e poi il seguito degli anni da me vissuti con estrema sofferenza,molte norme religiose di lunga data subirono in questo secolo rivoluzionari cambiamenti, lasciando segni indelebili e permanenti sulle società in genere. Le norme morali prevalenti prima della prima guerra mondiale divennero cosa del passato con oltre ventisei milioni di cadaveri. Sopraggiunse una nuova messe di bambini, molti dei quali erano figli illegittimi di genitori che avevano gettato al vento il ritegno morale di prima della guerra.
-----------------------------------------
Come furono educati i figli del dopoguerra?
Durante gli anni dello sviluppo questi figli del dopoguerra furono educati e ammaestrati da genitori e insegnanti che coltivavano essi stessi nuovi e davvero strani concetti; concetti che erano annacquati e alimentati dai sermoni filosofici di un clero ipocrita che negava apertamente di credere in Dio e nella Bibbia. Vescovi e Cardinali fotografati assieme a Hitler sotto i portoni delle cattedrali a fine “messa” esultavano il “KILLER” Hitler con il classico saluto romano! Con questi storici fatti si concluse il connubio sopra descritto della “omousia politica”. Sono molti i documentari fotografici del connubio manifestato dal clero della cristianita’ apostata con Hitler. Non appena questi figli raggiunsero l’età della leva per il servizio militare, furono gettati nelle fiamme della seconda guerra mondiale.
----------------------------------
VERGOGNA PER UNA NAZIONE: Alcuni suoi giovani diciottenni furono decapitati per il rifiuto di uccidere altri giovani come loro...
Alcuni di questi giovani diciottenni furono decapitati per il rifiuto di uccidere, altri giovani come loro nella forma di un antagonismo demonico. Ahimè! Altri giovani appena adulti si trovarono in mezzo a un altro combattimento mondiale, che il cosiddetto “messianico” figlio della cristianità, la “Lega delle Nazioni” non poté impedire nonostante tutti i suoi sostenitori politici. Uscendo da questo secondo conflitto mondiale, assistettero alla rinascita della vecchia Lega delle Nazioni, che venne ribattezzata “Nazioni Unite”, e molti di loro pensarono che questo nuovo strumento avrebbe recato eterna pace nel mondo afflitto. Nello stesso tempo questa giovane generazione di attivi adulti, fornì ai tecnologi il potenziale umano per perfezionare e accumulare riserve di bombe all’idrogeno di potere così spaventoso che al confronto le bombe atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki sembrarono petardi fatti in casa.
--------------------------------------------
Questa era dunque l’immagine della giovane generazione di un quarto di secolo fa.
Molti erano privi d’ogni fede, se non per l’addottrinamento ricevuto dai genitori e dagli educatori per le loro proprie disgustanti esperienze avute prima e durante la seconda guerra mondiale. Ecco una generazione di giovani adulti con poca e forse anche senza alcuna fibra morale per la maggior parte di loro, che dopo la guerra cominciarono a coabitare con il ‘ ...compagno. spesso illecitamente e a produrre un’altra generazione ancora di bambini che aquisirono modelli di vita sempre piu’ strani. E questi erano i giovani che , nel 1970, stavano diventando adulti. Fra questi giovani vi erano gli esplosivi elementi che si trovavano nelle sedi universitarie, i provocatori e protestatori, coloro che facevano esperimenti con la droga, i maniaci sessuali e i giovani delinquenti degli anni sessanta e settanta. Questo elemento illegale di omosessuali e altro..., vive solo per le eccitazioni e le emozioni, non si accorgevano di quello che stava per accadere, e tanto meno si preoccupavano di dove era diretto questo sistema di cose. Povero genere umano quando questa empia stirpe cercherà di afferrare le redini del governo delle coscienze bruciate dal vivere satanico.
------------------------------------
Perchè dicono: “Dio è morto”?
Chiedete loro e ai loro genitori, se volete, che cosa pensano della religione. “Dio è morto”, dicono, ho un dio solo per I miei... affari. Per loro il vecchio modo conservatore di vivere è morto.
Hanno idee nuove. Il “cielo” è per loro il fuggevole momento del piacere sensuale, che, forse provano sotto l’effetto di allucinogeni come marijuana, LSD, o qualche cosa di ancora peggiore. Questa è l’èra della violenza! L’èra della ribellione, del demonico contrasto contro tutto ciò che ha una sembianza di legge e ordine. L’ordine e’ per coloro che non hanno stima di loro stessi perche’ sensa un senso d’ordine e disciplina si puo’ vivere del loro libero arbitrio incentrato nel proprio modo di vedere.
---------------------------------------
Lo Scienziato e’ volutamente conforme all’idea malsana dell’evoluzione
Questo è il tempo in cui sempre più persone coltivano un distorto e alterato senso di ciò che è decente, con il rigetto del puro, retto, giusto, casto e del vero. Questa è la generazione “beat” che getta al vento ogni ritegno, e coltiva al suo posto l’amore per ciò che è corrotto; un gruppo di persone che s’infiltrano nella società, che disprezzano tutto ciò che vi è di santo e bello sia nell’arte che nella musica, e nella vita stessa. Lo Scienziato e’ volutamente conforme all’idea malsana dell’evoluzione e nulla per questi e’ generata da una volonta’ di suprema testimoniata da un popolo che per la missione che compie viene considerato animale di bassa entita’ e cultura. Ma, per costoro, Dio e’ morto! Questo e’ quanto basta per il loro spirito dominante.

(CHEZIAOTTO DA LUCCA)

1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicità

Su di noi

Strumenti

Help

© 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it