Cari autori, stiamo riscontrando problemi con l'invio delle email dal sito. Al momento sono quindi sospesi gli invii email delle notifiche di commenti e testi. Nel caso non riceviate l'email di conferma di iscrizione, potete scrivere a staff@alidicarta.it per la conferma manuale.




Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca un testo | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori


的l Mistero della Sparizione di un Professore C
Scritto da Gallimaco
Categoria: Opinione
Scritto il 09/05/2018, Pubblicato il 09/05/2018 15.44.26, Ultima modifica il 09/05/2018 15.44.26
Codice testo: 952018154426 | Letto 1190 volte

Attendere caricamento dei dati...(reload in caso di blocco)

1/1

的l Mistero della Sparizione di un Professore Costituente
La mattina del 9 Maggio 1978 fu trovato il cadavere dell弛norevole Aldo Moro, esso era deposto in una Renault rossa con il bagagliaio aperto. Ci sono molti misteri legati a questa vicenda, a cominciare dal rapimento del protagonista della nostra storia avvenuto nel marzo del medesimo anno. Il giorno in cui Moro fu rapito stava andando a una seduta di laurea che doveva presiedere in qualit di relatore. Il tragitto purtroppo era simile a quello di quasi tutte le mattine, per questo molto prevedibile. Le auto dei sequestratori, secondo la dinamica analizzata dagli esperti uscirono dal garage del palazzo dello 添OR; i componenti della banda, inoltre, erano tutti vestiti da aviatori. Un dato, questo, molto importante che ha fatto credere a molti analisti che questi sequestratori non si conoscevano tra di loro. Uno di questi, infine, era pi esperto di altri a sparare; egli, infatti, uccise tutti i membri della scorta del politico senza per ferire in alcun modo l弛staggio. Un altro mistero legato a tale vicenda riguarda la ricerca del covo dei sequestratori. Esso, difatti, si trovava a Via Gradoli a Roma. Un giorno, cio, ci fu una forte perdita d誕cqua in quel determinato palazzo. I poliziotti e i vigili che andarono a controllare che problema ci fosse bussarono a tutte le porte dell弾dificio per scoprire da dove venisse la perdita senza per disturbare in alcun modo la base dei brigatisti. Questo dimostra che non ci fu alcuna volont di liberare l弛staggio. Che era un professore d置niversit molto amato e legato ai suoi studenti di diritto che lo consideravano quasi come un padre pronto a dargli consigli di ogni genere, in particolar modo sul loro futuro e che insegn loro il modo migliore per Incarnare la Costituzione Italiana.

Antonio Aroldo


1/1



Menu

Home Page
Iscriviti come autore
Scrivi il tuo testo
Forum
Cerca


Pubblicit

Su di noi

Strumenti

Help

ゥ 2001-2018 - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore
Vietata la riproduzione - PI:02102630205 Hosting www.dominiando.it