Tutti i testi  |  Ultimi pubblicati  |  Ultimi modificati  | Cerca | Archivio degli autori  | Ricevi il feed dei testi di Alidicarta.it  Feed Rss dei testiRegistrati come autore!

Il twitter degli autori

Caricamento twitter... (reload in caso di blocco)
Fai il login per twittare
mostra/nascondi twitter degli autori

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i testi segnalati e le novità di Alidicarta.it!
Iscrivendoti accetti i termini

Menù Principale

Home Page
Iscriviti gratis
Scrivi il tuo testo
I testi segnalati

Richieste di commento
Archivio articoli e notizie
Blog degli autori
Forum

Categorie Testi

 Poesia
 Opinione
 Narrativa
 Cinema e Teatro
 Epistolare
 Recensione
 Speciale Mantova
 Altro

Su di noi
Chi siamo
Regolamento
Il nostro progetto
Riconoscimenti
Collabora con noi
Contatti

Pubblicità
Copyright

Supportaci!


Statistiche del sito
Autori iscritti: 6347
Testi pubblicati: 383019
Commenti: 230499
Letture totali: 829945745
Letture oggi: 2398
Autori collegati: 448


Il Blog degli autori di Alidicarta.it BETA

Questo blog è tenuto dagli autori di alidicarta che liberamente possono postare le loro riflessioni, le loro esperienze e tutto ciò che passa loro per la testa. Per conoscere le regole del blog e parteciparvi clicca qui
ORIGINI DEL MALE
Scritto da falling snow Aggiungi falling snow ai tuoi autori preferiti il 11/09/2015 14.38.13


Volevo proporre una argomento su cui vale la pena di riflettere, secondo me. Chi ha creato il male, per quale
motivo esiste, fa forse parte di un progetto più grande che alla fine porterà al bene? Vi propongo questo
argomento perchè ho cominciato a rifletterci dopo aver letto “Nel Principio” di Primo Levi, analizzandola a scuola.

NEL PRINCIPIO

Fratelli umani a cui è lungo un anno,
Un secolo venerando traguardo,
Affaticati per il vostro pane,
Stanchi,iracondi,illusi,malati,persi;
Udite, e vi sia consolazione e scherno:
Venti miliardi di anni prima d'ora,
Splendido,librato nello spazio e nel tempo,
Era un globo di fiamma, solitario,eterno,
Nostro padre comune e nostro carnefice,
Ed esplose, ed ogni mutamento prese inizio.
Ancora, di quella catastrofe rovescia
L'eco tenue risuona egli ultimi confini.
Da quello spasimo tutto è nato:
Lo stesso abisso che ci avvolge e ci sfida,
Lo stesso tempo che ci partorisce e travolge,
Ogni cosa che ognuno ha pensato,
Gli occhi di ogni donna che abbiamo amato,
E mille e mille soli, e questa
Mano che scrive.

Ora vi spiego quello che ho capito io riguardo a questo testo. Levi non spiega chi sia il creatore, questo perchè
rinnega l'esistenza divina. Sappiamo che Levi è stato vittima della violenza nazista e dopo aver vissuto questa
esperienza non riesce ad accettare il fatto che Dio, le stelle, l'universo e gli uomini siano stati immobili e
indifferenti verso quello che stava accadendo. Per questo motivo esso rinnega Dio, in quanto non accetta che
esso possa aver creato il male e non averlo fermato. Questa visione va in netto contrasto con quella Manzoniana
secondo cui il male, fa parte di un progetto molto più grande che è la divina provvidenza. In questo caso il male,
è solamente uno dei tanti mezzi per arrivare ad un bene più grande. Levi non accetta questa tesi e infatti
affermò che egli non credeva in Dio, perchè se Dio fosse onnipotente non accetterebbe il male degli uomini.

Ma secondo voi qual'è le tesi giusta, quella Manzoniana o quella di Levi? Io sinceramente non ho ancora trovato
risposta e vorrei sapere cosa ne pensate voi. Se per caso ho capito male qualcosa del testo di Levi o se potete
darmi consigli, li accetto volentieri!



Commenti
Noto che anche qui c'è il limite di 250 battute. Dire che è un assurdità è un eufemismo... Comunque, entrando nell'argomento
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.40.31

Interessantissimo l'argomento che proponi, che abbisognerebbe di lunghissima risposta, ma, stringendo i tempi. potremmo riassumere così: dando una risposta atea, basti dire che da quando il genere homo, sette o otto milioni di anni fa si è ritrovato
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.40.50

A vivere nella savana e ha cominciato a cambiare morfologicamente, dopo un periodo di alcuni milioni di anni in cui è vissuto nutrendosi di bacche, radici a carogne, circa due milioni di anni fa è evoluto nel genere Homo, che viveva di caccia.
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.44.22

Per ovvi motivi, due gruppi di cacciatori non potevano vivere troppo vicini, perciò ciascun gruppo era costretto a imporre con la violenza una distanza di rispetto, e se necessario ad allargare il proprio spazio vitale, annientando e magari mangiando
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.48.21

il vicino gruppo di cacciatori. Da qui sarebbe nata la violenza che permea il genere umano. Dando invece una spiegazione religiosa; la Bibbia ci dice che in origine l'uomo commise il peccato originale. Però non dobbiamo pensare a un atto commesso
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.51.24

"Una tantum" bensì è un atto che da allora si è reiterato, l'uomo continuò a mangiare il frutto dell'albero del bene e del male, perciò ogni essere umano a sua scelta, ha fatto il bene, oppure ha mentito, rubato, ucciso. Dio è stato neutrale,
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.54.39

Limitandosi a dare premi e castighi nell'altra vita ai vari comportamenti; mentre sulla terra la storia evolve verso una direzione che solo Lui conosce.
Scritto da Nulla il giorno 13/09/2015 11.56.34

Un argomento affascinante, per cui vale la pena spendere alcune parole ( anche se non basteranno per la portata enorme della questione; peraltro resa più tortuosa dai riferimenti a Manzoni e Levi ). Io farei affidamento a Sant'Agostino,
Scritto da Carl il giorno 16/09/2015 18.38.52

secondo il quale, per farla breve, il male metafisico dipenderebbe dallo scarto che separa la creatura dal creatore; il male morale dal cattivo uso della libertà concessa da Dio all'uomo; il male fisico come conseguenza del male morale, pena
Scritto da Carl il giorno 16/09/2015 18.45.14

per il peccato commesso. Insomma, la vera fonte del male non è Dio ma l'uomo.
Scritto da Carl il giorno 16/09/2015 18.46.25

Per quanto mi riguarda, sono convinto che l'uomo sia a tutti gli effetti cagione dei propri mali ( spesso e volentieri anche di quelli fisici ). Lo stesso, e a maggior ragione, dovrebbe pensare un ateo, negando l'esistenza di Dio ( e di conseguenza
Scritto da Carl il giorno 16/09/2015 19.03.02

la Sua influenza sulle nostre vite ).
Scritto da Carl il giorno 16/09/2015 19.04.10

se l' umanità si salverò dalla catastrofe , sarà solo per puro caso e perchè il progresso della scienza non ha limite, c'è solo da confidare nell' intelligenza superiore dell' uomo, non esiste Dio , ne tanto meno alcun progetto divino.
Scritto da giuseppina il giorno 09/10/2015 10.44.46

a chi si lamenta circa il limite delle 250 battute,ricordo che Dio,è stato brevissimo.SIA LA LUCE !
Scritto da gisilbert il giorno 17/10/2015 06.36.16

Penso anch'io che non vi sia alcun progetto divino ma un creatore si. In questo sito ho pubblicato una mia poesia "Ode a Fonzaso e la leggenda degli uomini rossi". Leggila e conoscerai il mio pensiero. Ciao, Louis
Scritto da Louis il giorno 01/11/2015 18.19.56

Il concettodi male è una sovrastruttura mentale che ci deriva dalla nostra formazione religiosa e che è diventata ormai connaturata alla nostra esistenza di uomini
Scritto da Pramantha il giorno 02/11/2015 13.08.37

quindi per liberarci di questo condizionamento è necessario superare gradualmente di tutti quegli assiomi e tautologie che ci sono stati inculcati fin dall'inizio della nostra educazione religiosa
Scritto da Pramantha il giorno 03/11/2015 12.59.10

Vuoi scrivere un commento a questo testo?
Se sei già autore di Alidicarta fai il login.
Altrimenti iscriviti come autore e potrai scrivere testi, commenti e partecipare a tutte le attività della comunity di Alidicarta.it

- Scrivi il tuo post
- Leggi le regole

Archivio del blog

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

2008

Su di noi
- Chi siamo
- Il nostro progetto
-
Termini e condizioni di utilizzo
- Pubblicità
-
Riconoscimenti

Strumenti
- Collabora con Alidicarta.it
- Feed RSS dei testi di Alidicarta.it
- Bottone Alidicarta.it per la Google Bar
- Alidicarta.it su Facebook
- Press kit
Help
- Contatta lo staff
- Regolamento
- Copyright

© 2001-2017   - Layout, grafica e contenuti sono protetti da diritto d'autore - Vietata la riproduzione - PI:02102630205
Link esterni:
idee regalo | www.codicesconto.com | | Hosting www.dominiando.it